Cassibile, nell’Antico Borgo la chiesa della Sacra Famiglia

La chiesa del Marchese Loffredo di Cassibile spalanca il suo portale ed esibisce i segni delle “grandezze antiche” ai visitatori

Cassibile: nell’Antico Borgo la chiesa della Sacra Famiglia

di Annalisa Amico
La chiesa del Marchese Loffredo di Cassibile spalanca il suo portale ed esibisce i segni delle “grandezze antiche” ai visitatori, restituendo omaggi e respiro ai luoghi del Borgo Antico di questa popolosa frazione siracusana. Grazie all’iniziativa del Municipio e di alcuni gruppi e associazioni del luogo (gruppo Fratres, associazione Kakiparis e Lamba Doria), in collaborazione con l’Assessorato ai BB.CC di Siracusa, con il II istituto comprensivo G.Falcone e P.Borsellino di Cassibile e con la gentile concessione del marchesato, domenica 16 ottobre la piccola chiesa dedicata alla Sacra Famiglia si è offerta al pubblico riaprendo per qualche ora; l’evento culturale ha potuto contare anche sulla presenza del giornalista e presentatore televisivo Paolo Brosio.

Risale al 1850 la prima costruzione di questo angolo di storia antica, ufficialmente inaugurato nel 1870, oggi reclama visibilità ma anche interventi di messa in sicurezza. All’interno la chiesa custodisce meraviglie quali dipinti, crocifissi, altari e campane che ripercorrono i fasti del 1700. Romano Paolo, coinvolto nella realizzazione di tale avvenimento in qualità di presidente di Circoscrizione, per l’occasione ha detto: “Oggi siamo qua perché per noi è un tesoro di Sicilia come lo abbiamo definito, ma del mondo in realtà, che va valorizzato. Riteniamo che intorno a quest’area possa nascere un interesse culturale e un possibile sviluppo economico. Il nostro territorio come vedete possiede ricchezze che riguardano la storia antica ma anche recente, se pensiamo ai fatti armistiziali. Questo nostro piccolo patrimonio va tutelato e contiamo, in un futuro non troppo lontano, di iniziare una qualche opera manutentiva a tutela di tutto questo. Anche Paolo Brosio a breve sarà con noi, ha infatti gentilmente accettato di visitare il Borgo Antico di Cassibile per dare enfasi a questa iniziativa culturale, dopo essere stato accolto ieri presso la chiesa di Fontane Bianche in occasione della preghiera di Medjiugorje”.

Con il favore del sole caldo di ottobre dunque, un pezzetto di storia ha narrato le sue gesta tra le pagine del Borgo cassibilese. Infine, il portone centrale della chiesa, ha congedato ancora una volta i suoi cittadini, deciso però a vegliare su di loro. Infatti nella parte superiore esso in un’epigrafe promette: “A Gesù, Maria e Giuseppe protettore dei Cassibilesi”. E così sia.

paolo-brosio

Print Friendly, PDF & Email