Vieni con me, spettacolo emozionante a Cassibile l’11 marzo

L'evento  intitolato "Vieni con me" ha due valori importanti valori come amore e rispetto

Vieni con me, spettacolo emozionante a Cassibile l’11 marzo

CASSIBILE – «Come ogni anno in concomitanza della giornata mondiale dedicata alla donna accettiamo con grande entusiasmo il gentile invito di Padre Arnone. Il quale con grande affetto ha aperto le porte della sua parrocchia a noi dell’associazione rete antiviolenza “Raffaella Mauceri” e alle catechiste parrocchiali, con lo straordinario intrattenimento del gruppo teatrale “Liolà” di Cassibile che caldamente ringraziamo». Sono le parole di Patrizia Casella che con una nota comunica un evento di particolare rilevanza sociale.

Domenica 11 marzo alle ore 18 a Cassibile si metterà in scena una performance dimostrativa con l’intento di sensibilizzare le coscienze su uno tra i più gravi problemi del Mondo contemporaneo “La violenza sulle donne e il femminicidio”.

«L’evento  intitolato “Vieni con me” ha due valori importanti – spiega Casella -, valori come amore e rispetto devono essere alla base dell’educazione familiare. Per questo ci siamo serviti anche di piccoli attori, per dimostrare la quotidianità dei fatti citati. Saranno loro i protagonisti della serata. I bambini di oggi, i futuri uomini e donne di domani. Di un mondo che ci auguriamo migliore di quello che stiamo vivendo».

Patrizia Casella dice che Amore è rispetto poiché queste parole, valori e obiettivi sono la chiave di una generazione da tramandare ai giovani di domani. «Sono loro che, come alle olimpiadi, porteranno la fiaccola del rinnovamento per una società sempre più aperta dove, il ruolo della donna è sempre più incisivo, costante, determinante, nella vita familiare, lavorativa e sociale».

La performance, come detto, sarà eseguita dal gruppo teatrale Liolà di Cassibile e interpreterà il monologo di Paola Cortellesi e Claudio Santamaria che tratta la violenza sulle donne in ambito familiare. E’ la storia di Valentina e Giorgio, della evoluzione del loro rapporto, da bambini, adolescenti, fidanzati ed infine coniugi.

La presidente della rete Daniela Laruna e la fondatrice Raffaelle Mauceri invitano a partecipare all’evento e ringraziano per la disponibilità e collaborazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*