Cassibile, Armistizio: presentato il programma del 70esimo anniversario

presentazione_70armistizio(cassibile.com) CASSIBILE – Un evento che cambiò le sorti del secondo Conflitto mondiale e della storia. L’associazione culturale “Kakiparis”, anche quest’anno dall’3 al 6 settembre 2013, ha organizzato le Celebrazioni del Settantesimo anniversario della Firma dell’Armistizio. La manifestazione ha la finalità di approfondire e quindi di rivisitare storicamente l’evento dell’Armistizio del 3 settembre 1943, avvenuto a Cassibile.

Il ricordo della firma, nel territorio della cittadina cassibilese, è richiamato alla memoria attraverso la mostra “Cassibile, Memoria ed Immagini” dedicata a Massimo Palmieri, già inaugurata lo scorso 14 luglio e che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico, attraverso le altre iniziative svolte dall’Associazione storico-culturale “Kakiparis” di Cassibile, dall’Associazione “Lamba Doria” e dalla “Società Ipparina di Storia Patria” di Comiso. Nella mostra è possibile visionare residuati bellici, riproduzioni in cartapesta del momento della firma dell’Armistizio, foto, documenti inediti, prime pagine dei giornali di allora, video. Degustazioni culinarie come i biscotti dell’Armistizio, marmellate, gadget e libri sono messi a disposizione dei visitatori.

In una conferenza stampa avvenuta oggi, 30 agosto 2013, presso la Sala Armichede. Erano presenti il sindaco, Giancarlo Garozzo, gli assessori alle Politiche culturali, Alessio Lo Giudice, e al Turismo, Francesco Italia; il presidente della circoscrizione Cassibile, Paolo Romano, il presidente dell’associazione culturale Kakiparis, Franco Imprescia, il presidente dell’associazione culturale Lamba Doria, Alberto Moscuzza, ed il direttore della “Società Ipparina di Storia Patria” di Comiso, Nunzio Lauretta.

Le celebrazioni inizieranno il 3 settembre alle ore 10 con l’Annullo speciale filatelico del Settantesimo presso le scuole elementari, in via Nazionale a Cassibile, a cura dell’Ente Poste Italiane. Segnaliamo, inoltre, nello stesso giorno alle ore 17, la Rievocazione figurata dal vivo della scena del momento della firma, sempre nella scuola di via Nazionale a Cassibile. Mercoledì 4 settembre 2013 alle ore 17 in piazza della Parrocchia ci saranno gli Onori militari ai caduti di guerra con posa della corona al cippo e momenti commemorativi. Giovedì 5 settembre alle ore 18 ci sarà un Convegno di temi Storici: “Cassibile 70°” dalle trattative alla firma…e oltre! (3 settembre 1943/3 settembre 2013), presso il plesso delle scuole elementari, in via Nazionale a Cassibile. Venerdì 6 settembre alle ore 18 ci sarà la Cerimonia di intitolazione di una via a “Nicotera Francesco”, prigioniero di guerra deportato in Africa (da piazza Conte Rosso a Via della Madonna, Cassibile).

“Il 3 settembre del 1943 Cassibile faceva da palcoscenico a uno degli eventi più importanti della Seconda guerra mondiale e di tutto il ‘900. Un fatto di grande portata, destinato a influire sulle successive scelte nello scacchiere internazionale, che viene ricordato ogni anno nei luoghi in cui avvenne. Ha detto il Sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo. Nel settantesimo anniversario della firma dell’Armistizio, nei giorni della ricorrenza, Cassibile richiama l’attenzione degli studiosi e degli appassionati, invitandoli ad approfondire l’analisi e le riflessioni, diventando polo di attrazione di un territorio che fa della sua storia uno strumento di promozione e sviluppo. Si tratta di una maniera intelligente di produrre cultura, coerente con  le linee che l’Amministrazione si è data”.

“La celebrazione dell’armistizio di Cassibile, avvenimento che tutt’oggi impegna gli studiosi, è ormai un appuntamento fisso per il nostro territorio e che lo si voglia o no è parte della nostra storia recente. Ha spiegato Franco Imprescia, il presidente dell’associazione culturale Kakiparis. Grazie al lavoro degli organizzatori, un’occasione di riflessione storica, su un avvenimento ancora controverso della seconda guerra mondiale, si è trasformata in attività di promozione del territorio”.

“E’ una data importante e significativa per quanti, da sempre, ritengono che anche un evento, come quello della “firma” del cosiddetto armistizio “corto”, possa rappresentare una “risorsa”  un volano di sviluppo per il territorio interessato”. Ha annunciato Nunzio Lauretta, direttore scientifico della manifestazione.

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

La finalità della manifestazione è educativa e formativa per le nuove generazioni in quanto promuove il ricordo di un periodo storico drammatico per il genere umano. L’associazione Kakiparis con questo impegno dà la possibilità di riflettere sul passato per poter progettare un futuro migliore. L’obiettivo è quello di richiamare nel territorio un mondo che gira attorno a questi eventi storici, così come avviene in altri posti dove la seconda Guerra mondiale ha lasciato il segno. La traccia principale se la merita Cassibile perché con la firma dell’Armistizio ci fu un cambio radicale degli asset a livello internazionale.

Print Friendly, PDF & Email