GIUSEPPE LA ROSA, IL MILITARE SICILIANO UCCISO IN AFGHANISTAN

131413405-e98825b3-f914-4fb8-8387-cd73696880ff(cassibile.com) AFGHANISTAN – Un militare italiano, originario della Sicilia, e’ morto a Farah, in Afghanistan, in conseguenza di un attentato. A perdere la vita Giuseppe La Rosa, 31 anni, celibe, originario della Sicilia ed effettivo al terzo reggimento bersaglieri della Brigata Aosta. Tre suoi commilitoni sono feriti, uno in modo grave, ma non è in pericolo di vita.  Il capitano Giuseppe La Rosa, nato nel 1982 a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) celibe, e’ deceduto sul colpo.

Ricostruzione dell’accaduto: Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 7 ora italiana degli “elementi ostili” hanno attaccato il mezzo, un Lince, che tornava alla base dopo aver svolto un’attività congiunta con i militari afgani. A metà giornata i talebani hanno rivendicato l’attacco. Il portavoce dei talebani, Qari Yousef Ahmadi, ha dichiarato che l’assalitore che ha lanciato una granata contro il mezzo blindato è un bambino di 11 anni. In precedenza, tuttavia, il portavoce del governo provinciale di Farah, Abdul Rahman Zhawandai, aveva citato testimoni che avevano detto di aver visto un uomo adulto lanciare la bomba e poi fuggire tra la folla di un vicino mercato. Secondo fonti della Difesa, non è stato un uomo che vestiva un’uniforme delle forze di sicurezza afgane a lanciare l’ordigno e la dinamica dei fatti è ancora in corso di accertamento. La tensione resta alta in Afghanistan dove sempre oggi tre soldati Usa sono stati uccisi da un uomo che li ha colpiti nella provincia di Paktika.

La Rosa il 18 marzo scorso si era laureato in Scienze Politiche all’università di Bari, e ha messo sul profilo la sua foto, sorridente, in giacca e cravatta e con in mano una copia rilegata della sua tesi. Lo scatto è accompagnato dalla scritta: ‘…Fatto!’, seguito da uno smile.

[wzslider autoplay=”true” lightbox=”true”]

Print Friendly, PDF & Email