DURANTE IL MALTEMPO A CASSIBILE CI VUOLE IL CANOTTO…TANTI I DISAGI

Maltempo Cassibile Ottobre 2012.htm_20130430203237di Morena Zingales
(CSB.com3.0) CASSIBILE – E’ arrivata la stagione delle piogge e, come al solito, a Cassibile succede il “finimondo”. Contrada di Palazzo e zone limitrofe, via Giuseppe Bottaro, via delle Dalie, via degli Armenti, via delle Vigne, l’area dello stadio comunale con l’adiacente via degli Ulivi, per non parlare di via Nazionale e tante altre strade del paese.

Le foto mostrano alcune di queste vie dopo la tempesta di oggi, 31 ottobre 2012.

Strade completamente allagate, difficoltà a percorrerle sia a piedi, che con l’auto.

Diverse segnalazioni arrivano alla nostra redazione da parte dei cittadini. Ne pubblichiamo solo alcune:

“In via degli Armenti c’era il fiume in piena, l’acqua ha scavalcato il marciapiedi è questo succede tutte le volte che piove” – ha spiegato una nostra lettrice.

“Vicino la Posta, all’incrocio di via delle Magnolie e dell’Anemone, l’acqua arrivava al livello del marciapiede!” Ha scritto un giovane che si è trovato a passare da quelle parti.

“In via delle Dalie forse mezzo metro d’acqua era poca”, ha spiegato una ragazza.

Per non parlare del campo sportivo che sembrava una piscina a cielo aperto: “Si potrebbe giocare a pallamano”, ha detto, per sdrammatizzare, un cassibilese.

In via Giosuè Carducci si è aperta una profonda voragine scoperchiando quel poco di manto stradale che rimane”. Lo ha segnalato una signora al telefono.

“In via delle Vigne ogni volta che piove è sempre così. Lo scorso inverno è entrata acqua anche in casa”. Queste sono solo una parte delle segnalazioni ricevute.

Non mancano, ovviamente, i commenti diretti ai politici locali o chi essi rappresentano: “A Romano interessa via della Madonna e la Vecchia Caserma, chissà perché, mah!!” oppure “Ora Saitta, Casella e Giannuso sistemano tutto, ahahah”.

Dalla “Calata di Palazzo” alla via Bottaro, da via Nazionale che ha toppe dappertutto alla via degli Ulivi, e tante altre strade, già sopra citate, si trovano in condizioni pietose. Zone non ancora asfaltate e durante il periodo delle piogge si trasformano in un vero lago. Famiglie in difficoltà da anni. Tante segnalazioni fatte nel corso del tempo e nessuna azione concreta da parte del comune di Siracusa e degli addetti ai lavori. I cittadini sono giunti all’esasperazione! E’ un’infezione che il paese si porta dietro da molti anni, causando non pochi problemi agli abitanti della zona. La maggior parte delle strade sembra non aver quasi più un manto stradale poiché lo stesso è andato consumandosi negli anni.

In quelle vie vivono tante famiglie, alcune con bambini, e sono costrette a vivere in condizioni poco dignitose. Gli abitanti della zona si sentono dimenticati dalle amministrazioni per tutto l’anno “tranne, ovviamente, durante il periodo elettorale” – sottolineano alcune di esse.
Gli abitanti delle strade finite nell’abbandono hanno uguali diritti! Pagano alla stessa maniera le tasse! La situazione, nonostante le proteste dei cassibilesi, non accenna a migliorare.

Il fenomeno delle strade abbandonate è in aumento. Una grave situazione che purtroppo i cittadini sono costretti a subire da molti anni. Il maltempo ogni anno peggiora la situazione, aggravando le condizioni del manto stradale. Le strade vittime del dissesto e che richiedono una definitiva ristrutturazione a Cassibile sono tante.

Le istituzioni? Sono sorde o fanno finta di non aver sentito… Questo è il nostro paese ridotto allo sfascio frutto della cattiva amministrazione..

Print Friendly, PDF & Email