Istituto “Antonello Gagini”, nuovo polo formativo all’insegna dell’innovazione

Avviata una nuova fase di vita dell’Istituto di Istruzione Superiore“Antonello Gagini”, storico Liceo artistico della provincia di Siracusa

Istituto “Antonello Gagini”, nuovo polo formativo all’insegna dell’innovazione

Istituto “Antonello Gagini”, nuovo polo formativo all’insegna dell’innovazione SIRACUSA – Con l’inizio dell’anno scolastico 2016/2017 si è avviata una nuova fase di vita dell’Istituto di Istruzione Superiore“Antonello Gagini”, storico Liceo artistico della provincia di Siracusa che, da quest’anno, oltre all’I.T.A.S. aggrega l’I.P.S.I.A. “P. Calapso”, istituto professionale per l’industria e artigianato che vanta una lunga esperienza nella formazione di svariate generazioni nel settore professionale.

Le novità per l’Istituto Gagini sono tante, in quanto è cambiata anche la Dirigenza e la sede scolastica. A parlarcene è la nuova preside Prof.ssa Giovanna Strano: “È vero, l’anno è iniziato all’insegna dell’innovazione e del cambiamento, in quanto abbiamo avviato le lezioni sulla nuova sede di Via Piazza Armerina, cogliendo al balzo l’occasione di poter finalmente avere una sede unica per la nuova struttura scolastica e, soprattutto, di proprietà dell’ente locale, quindi assegnata definitivamente alla nostra scuola. A tal proposito dobbiamo evidenziare che la struttura di Via Piazza Armerina, con gli opportuni adattamenti, ha potuto accogliere tutte le classi e i laboratori della scuola e ora stiamo lavorando ad abbellirla e farla nostra.

E’ bene rilevare che l’edificio di Via Piazza Armerina è inserito in un progetto di efficientamento energetico “Energie rinnovabili e risparmio energetico”, essendo munito di un sistema di pannelli fotovoltaici che producono energia per la scuola e per la città, costituendo una risorsa sia interna, per i bisogni dell’utenza scolastica, che per l’ambiente circostante. Grazie a questo attualmente la nostra scuola è una delle poche che è completamente riscaldata e che vanta, inoltre, di strutture sportive funzionanti e all’avanguardia.

In tale processo di sistemazione abbiamo potuto contare solo sulle risorse interne, sia finanziarie che di personale e, pertanto, con la disponibilità di tutte le componenti dell’istituzione scolastica, abbiamo preso questa decisione di trasferirci tutti sulla nuova sede e, a distanza di un paio di mesi dall’inizio delle lezioni, possiamo dire che è stata una scelta vincente. Tutto è stato possibile grazie all’apporto del personale ATA, dei docenti e degli studenti che hanno lavorato instancabilmente alla sistemazione della nuova sede, spesso a titolo volontario, denotando senso di responsabilità verso i ruoli che ciascuno ricopre nell’ambito professionale e civico. Non dimentichiamo che tutte le professionalità scolastiche ricoprono un ruolo socialmente rilevante per la propria comunità e per il territorio, e le figure presenti all’interno della nostra scuola, uomini e donne dotati di grande spessore culturale, lo hanno dimostrato ampiamente.

Adesso siamo impegnati a concludere i lavori di sistemazione della sede, trovata in condizioni pessime di manutenzione, ma anche a gettare le basi per sviluppi futuri di forte rilevanza per tutta la città. Annovero a titolo d’esempio, solo alcuni progetti in cantiere, quale la costruzione della “Domoteca”, biblioteca domotica a disposizione del territorio, e lo sviluppo della “Green School” con percorsi e azioni specifiche rivolti allo sviluppo sostenibile, a sostegno di azioni di riciclo e di impiego delle energie rinnovabili. In questo momento la nostra scuola è un’officina di idee e di programmazioni, a breve e a lungo termine, e presto la provincia di Siracusa potrà usufruire di quanto stiamo progettando.

In ultimo rileviamo il rinnovamento in atto dei percorsi formativi; il tema della centralità dell’alunno è un tema affermato, in questo scenario, su vari versanti; si parla di progettazione per competenze perché il discente deve essere in grado di “saper essere” (dopo sapere e saper fare), acquisendo delle capacità che lo porteranno ad affrontare problemi complessi anche in altri sistemi, diversi da quello scolastico, e delle capacità di utilizzare ciò che ha appreso abbinando le competenze. Nuclei principali del progetto formativo della scuola sono: personalizzazione educativa e raggiungimento di competenze”.

L’anno scolastico inizia quindi all’insegna dell’innovazione e del cambiamento. Viene così a costituirsi una nuova realtà formativa di rilievo per la provincia di Siracusa, sintetizzabile nella connotazione di “Polo formativo per le arti e la tecnologia”, con indirizzi variegati nei settori liceali, tecnici e professionali, presentando quindi un’offerta formativa all’avanguardia, capace di rispondere alle diverse esigenze dell’utenza e del territorio.

Print Friendly, PDF & Email