Augusta, psicologi e pediatri, interventi integrati al Punto di Primo Intervento

AUGUSTA – Nel Punto di Primo intervento pediatrico di Augusta i bambini saranno ricevuti dal pediatra affiancato da uno psicologo che fornirà accoglienza, ascolto e consulenza. Il nuovo servizio è stato deliberato dal commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Mario Zappia ed ha avuto inizio il primo marzo grazie ad una convenzione con l’associazione “AttivaMente Siculi” presieduta da Serenella Spitale e sarà portato avanti da un gruppo di psicologi che offrirà prestazioni a titolo gratuito.

“L’iniziativa mira a preparare il bambino alla visita medica – spiega il direttore del Distretto sanitario di Augusta Lorenzo Spina – affiancando il genitore nel suo ruolo di sostegno per un sano sviluppo, riducendo l’ansietà che sovente caratterizza le visite ambulatoriali, contribuendo a creare un clima favorevole di collaborazione in ambito sanitario. Il progetto, di durata annuale, primo in Sicilia, ha incontrato gli apprezzamenti dell’Associazione Unitaria Psicologi Italiani regionale e dell’Ordine regionale degli Psicologi, in quanto volto a fornire una risposta primaria a situazioni che hanno carattere di quotidianità nella relazione genitori-figli.

Inoltre, atteso che il paziente pediatrico ha maggiore peculiarità di assistenza dal punto di vista psicologico, ai fini anche di una maggiore umanizzazione delle strutture sanitarie, il progetto mira a promuovere una più completa assistenza dei pazienti pediatrici e dei loro familiari per indurre “Ben-Essere”, inteso come miglioramento della qualità di vita e promozione della salute”. Il nuovo servizio, sostenuto dal direttore sanitario Anselmo Madeddu, sarà coordinato da Lavinia Lo Curzio direttore del Facility Management e Adalgisa Cucè responsabile dell’Unità operativa Servizi alle Persone di concerto con la direzione del Distretto sanitario di Augusta.