Autonomia di Cassibile, Siracusa si oppone “di nuovo” al Referendum

La Regione riavvia l’iter che dovrebbe portare al referendum sull’autonomia di Cassibile-Fontane Bianche. Il comune di Siracusa si oppone di nuovo e, da quanto appreso, il ricorso “sarebbe certo”.

“Signor Sindaco – scrive Paolo Romano presidente della Circoscrizione di Cassibile – non vietare ai cittadini cassibilesi e siracusani di potersi esprimere liberamente e democraticamente”.

“La libertà di scelta di ogni cittadino – scrive Romano – è sancita non solo da norma di legge, costituzionalmente garantita, ma anche dal buon senso”.

“È un diritto universalmente riconosciuto che appartiene all’uomo in quanto essere umano. Pertanto – continua il presidente – La invito a riflettere su future decisioni che competono al futuro stesso dei nostri concittadini, a maggior ragione in questo caso che il referendum si dovrà svolgere su l’intero territorio comunale.

“Eserciti il suo diritto-dovere di far esprimere i propri cittadini, lasci svolgere il referendum e – conclude il presidente cassibilese – faccia che questa questione che da quasi 40 anni si protrae, la chiudano definitivamente i cittadini con la loro libera scelta”.

Informazioni su Morena Zingales 2363 Articoli
Giornalista pubblicista