IMMIGRAZIONE: 283 MIGRANTI SBARCATI NEL SIRACUSANO

immigrati barcone viaggi della speranza sogno italiano carrette del mare(cassibile.com) SIRACUSA – I 283 migranti sono stati trasferiti nella notte al centro di accoglienza temporaneo allestito nell’ex istituto di assistenza ”Umberto I” di Siracusa. Gli stessi che dicono di essere eritrei – tra di loro anche tre neonati, uno dei quali probabilmente venuto alla luce poco prima che il barcone salpasse – sono arrivati nel pomeriggio di ieri sul molo di Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano. Soltanto per una decina di loro si e’ reso necessario il ricovero in ospedale a Siracusa perché apparsi più provati – soprattutto alcuni hanno evidenziato problemi di disidratazione – per la permanenza in mare su un barcone di 18 metri sul quale sono stati intercettati dalle motovedette della Guardia Costiera. A segnalare la presenza del barcone nel Canale di Sicilia erano state le autorità maltesi.

Le motovedette hanno ”agganciato” il barcone quando era arrivato a una decina di miglia da Portopalo. Secondo quanto emerso dalle prime indagini del nucleo investigativo interforze sui flussi migratori della Procura di Siracusa, i 283 migranti avrebbero pagato a un’organizzazione libico-eritrea circa 1.600 dollari ciascuno per imbarcarsi. La partenza sarebbe avvenuta cinque giorni prima del loro approdo in Sicilia, da uno scalo nei pressi di Tripoli. Il barcone sul quale hanno viaggiato, un motopesca blu con scritte in arabo, è ”gemello” di quello che il 15 giugno scorso era approdato, sempre a Portopalo di Capo Passero con a bordo altri 229 eritrei.