A Fontane Bianche c’è ancora molto da fare, presentato progetto al circolo del Giardino

A Fontane Bianche c’è ancora molto da fare
Fontane Bianche, Viale dei Lidi

A Fontane Bianche c’è ancora molto da fare, presentato progetto al circolo del Giardino. Lo scorso anno era stato promosso dal presidente della circoscrizione Cassibile Fontane Bianche, Paolo Romano, un concorso di idee per la riqualificazione dell’intera area. Il 21 agosto scorso alle 11 al circolo del Giardino di Fontane Bianche, l’architetto Michele Liistro, su richiesta del presidente Romano, ha presentato un progetto che mira a rivedere l’aspetto urbanistico della nota zona balneare siracusana, da troppo tempo lasciata all’incuria e al disinteresse amministrativo.

Oltre al presidente della circoscrizione, hanno preso parte all’incontro l’assessore ai lavori pubblici Alfredo Foti, i consiglieri comunali Antonino Trimarchi e Fabio Rodante, il consigliere di circoscrizione Giuseppe Galati, i rappresentanti delle associazioni e dei cittadini.

L’associazione “Io amo Fontane Bianche” è sin dalla sua nascita, sempre più attiva nel portare avanti la più attenta osservazione possibile del nostro territorio, pronta a suggerire soluzioni di ammodernamento, riqualificazione e migliore fruizione dell’intera area. A nome della nostra associazione, sono intervenuti alcuni componenti del nostro direttivo, che hanno messo in luce la carenza di acqua in alcune vie del territorio di Fontane Bianche, la necessità di una migliore collaborazione tra la nostra associazione, il consiglio di circoscrizione ed il comune capoluogo, la questione della gestione della piazzetta del 118, dove anche con il nostro piccolo contributo di idee, si è realizzato qualche momento di intrattenimento. Il nostro vice presidente Stefano Burgaretta, ha ricordato tutte le numerose carenze che la nostra associazione ormai da diverso tempo segnala, pronta a collaborare con quanti abbiano veramente a cuore le sorti di Fontane Bianche per la possibile soluzione dei problemi annosi che la riguardano.

L’architetto Michele Liistro ha realizzato una mappa, che evidenzia la possibile rinascita e rivalutazione di Fontane Bianche, attraverso alcune soluzioni urbanistiche che non sembrano troppo pretenziose.

Siamo d’accordo con Liistro a proposito del senso unico su via delle Muse e sul riassetto della viabilità generale che decongestioni quella via; la stazione andrebbe completata rendendola più accessibile ai viaggiatori, magari anche a quelli che la domenica vorrebbero venire a Fontane Bianche con una navetta sostitutiva del treno che manca proprio nei festivi.

Interessante l’idea di riqualificazione del viale dei Lidi, recuperando aree abbandonate o poco usate da destinare a spazi di fruizione. Per la passeggiata a mare con le opportune modifiche, si potrebbe rivedere una vecchia proposta che dal lido camomilla giungeva alla spiaggetta, magari al contempo mettendo in sicurezza la costa. Una pista ciclabile potrebbe partire da via della Madonna a Cassibile, arrivando a Fontane Bianche in via Tersicore fino al parcheggio adiacente la chiesa.

Sulla piazzetta sopra il 118, si potrebbe prevedere un progetto per una nuova piazza sulla tipologia di quelle tipiche dell’urbanistica “alla siciliana”, e via discorrendo: a Fontane Bianche c’è ancora molto da fare, confidiamo si faccia sempre meglio, possibilmente con i giusti compagni di strada istituzionali e non.