Baraccopoli di Cassibile, Romano si ribella, “Trovate soluzione” VIDEO 🔴

Baraccopoli di Cassibile, Romano si ribella, "Trovate soluzione"

Baraccopoli di Cassibile, Romano si ribella, “Trovate soluzione”

“Cassibile Fontane Bianche ed i Cassibilesi sono diventati una sorta di luogo franco ove tutto è permesso a danno dei cittadini”. Lo scrive Paolo Romano ex presidente della Circoscrizione, rivolgendosi al Prefetto e al sindaco di Siracusa oltre che a presidente della Regione. Lo fa su Facebook pubblicando le foto di alcuni migranti appena scesi da un autobus di linea.

“Lo Stato e le leggi – scrive – esistono solo per i cittadini onesti? Avete deciso di far diventare questo paese ricco di cultura, bellezze storiche e naturalistiche, di tolleranza e accoglienza, una sorta di servitù africana?”

E poi continua: “Avete deciso di legalizzare la baraccopoli e di demolire il presepe in cartapesta. Cioè distruggete la nostra storia e valorizzate l’abusivismo nostrano. Noi amiamo il nostro paese, amiamo l’integrazione e la tolleranza ma vogliono il rispetto delle Leggi e che la baraccopoli vada immediatamente smantellata e trovata una sistemazione per queste persone fuori dal centro abitato”.

E infine: “Vogliamo vigilanza Sanitaria e di ordine pubblico H24. Basta Cassibile Fontane Bianche non sono carne da macello…'” In questo periodo di emergenza da Coronavirus diventa indispensabile, perché può essere rischioso e portatore di ulteriori contagi.

Paolo Romano questa mattina ha fatto una diretta Skype sulla radio FM Italia, dove ha spiegato tutta la problematica. tanti sono i suoi sostenitore, ma c’è qualcuno che lo critica e su Facebook si leggono diversi commenti.


Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*