CASSIBILE, FERMATI TRE BRACCIANTI PER RISSA AL GELSOMINETO

pineta_gelsomineto(cassibile.com) CASSIBILE – Una rissa è scoppiata venerdì pomeriggio, 16 agosto, nella spiaggia del Gelsomineto, tra Fontane Bianche e Avola. Tre braccianti originari dal Marocco da diverso tempo residenti a Cassibile hanno incominciato a litigare di brutto. Parole grosse e offensive pronunciate in dialetto maghrebino, calci, pugni e sassate.

Numerosi bagnati che si trovavano sulla spiaggia hanno dato l’allarme. Sul posto sono arrivati le pattuglie delle Stazioni di Fontane Bianche e Cassibile. All’arrivo dei Militari uno degli extracomunitari ha tentato di disfarsi di un coltello a serramanico. Due di loro hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche del pronto soccorso di Avola e Cassibile.

Per tutti sono scattati gli arresti domiciliari, provvedimento disposto dal magistrato si turno Giancarlo Longo. Si tratta di M.S. 35 anni, S.S. 23 anni, M.E. 37 anni. Tutti e tre, che non hanno precedenti penali, sono comparsi ieri mattina davanti al giudice unico Giuseppe Tripi che ha convalidato la misura coercitiva.