PALERMO: SEI TUNISINI SOCCORSI A PANTELLERIA, ANDAVANO A NUOTO DOPO L’AVARIA DELLA BARCA

images(cassibile.com) PALERMO – Sono stati portati oggi nel Cie di Trapani Milo i sei tunisini che ieri sono stati salvati da quattro diportisti mentre stavano tentando di raggiungere Pantelleria a nuoto, in quanto la loro barca si era bloccata per un’avaria al motore. Sono tutti in buone condizione di salute dopo lo scampato pericolo. Sul natante dei migranti c’erano soltanto cinque salvagenti realizzati con dei copertoni. Uno di loro si e’ gettato in acqua per cercare aiuto. Ad accorgersi di lui e’ stata una farmacista che insieme al marito e a due amici si trovava a due miglia dalla costa. ”Ci siamo avvicinati con la nostra barca – dice Mimmi Panzarella al Giornale di Sicilia – e lo abbiamo tratto in salvo”. I gitanti hanno poi avvertito i carabinieri che a loro volta hanno allertato la Guardia costiera.

Dal porto sono salpate due motovedette della Marina e una dei Carabinieri alla ricerca degli altri cinque naufraghi. Arenata sulla scogliera e’ stata trovata la piccola imbarcazione con la quale gli extracomunitari hanno attraversato il canale di Sicilia. I sei hanno raccontato di essere partiti da Biserta lungo la costa tunisina a circa quaranta miglia da Pantelleria.”Per noi – aggiunge la Panzarella – e’ stata una gioia immensa sapere che queste persone sono tutte salve”. La barca dei migranti e’ stata sequestrata e rimorchiata nel porto di Pantelleria.

Informazioni su Morena Zingales 2297 Articoli
Giornalista pubblicista