Sanità, da lunedì 27 a Siracusa riaprono gli sportelli di via Brenta

Sanità, da lunedì 27 a Siracusa riaprono gli sportelli di via Brenta

Da lunedì 27 luglio l’Azienda sanitaria provinciale di Siracusa riapre nel capoluogo gli sportelli territoriali del PTA di via Brenta. L’accesso ai servizi avverrà secondo i protocolli di sicurezza previsti in questa fase al fine di evitare assembramenti e ridurre al minimo il rischio di possibili contagi.

La riapertura degli sportelli di presenza è un segnale importante in linea con le disposizioni dell’assessorato regionale della Salute per il ripristino graduale delle prestazioni sanitarie nella Fase 3 dell’emergenza coronavirus, ma non bisogna abbassare la guardia, raccomanda la  Direzione generale dell’Azienda: evitare assembramenti rimane fondamentale e per questo ai cittadini, che hanno dimostrato in questo periodo grande collaborazione, si chiede di essere prudenti e di rispettare le regole a tutela della propria salute e di quella degli altri.

Privilegiata rimane comunque la modalità di erogazione dei servizi di sportello sia telefonica che per posta elettronica ai numeri e agli indirizzi mail di cui all’elenco pubblicato nel sito internet aziendale www.asp.sr.it al link “Cup e Sportelli on line”.

Si ricorda ai cittadini, inoltre, la possibilità di usufruire anche delle Farmacie per le prenotazioni di prestazioni sanitarie e del sistema on line PagoPa per il pagamento del ticket.

Gli sportelli saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12,30 e il martedì anche dalle ore 15.30 alle 17.30. L’accesso fisico avverrà contingentato, due utenti per volta per ogni sportello; sia all’interno che all’esterno, si raccomanda il rispetto rigoroso del distanziamento. E’ fatto obbligo di indossare la mascherina e l’ingresso sarà regolamentato da personale che provvederà innanzitutto alla misurazione della temperatura con termoscanner mentre sono stati distinti i percorsi con entrata da via Brenta e uscita da via Reno.

Informazioni su Morena Zingales 2300 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*