SIRACUSA, ORDINE DEI MEDICI, ANSELMO MADEDDU NUOVO PRESIDENTE

MADEDDU 2Anselmo Madeddu, direttore sanitario dell’Asp aretusea, è il nuovo presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa. Lo ha deciso ieri sera all’unanimità il Consiglio dell’Ordine, che ha così provveduto a sostituire il dimissionario Biagio Scandurra. Alla vicepresidenza, lasciata libera dal nuovo presidente, è stato eletto Giovanni Barone, alla segreteria Alba Spadafora. Enzo Bosco ne resta il tesoriere e Dario Di Paola il presidente degli Odontoiatri.

“Nel rivolgere un grato saluto al presidente uscente Gino Scandurra per il lavoro fin qui svolto, sento innanzitutto il dovere di ringraziare l’intero Consiglio dell’Ordine per l’ampio e unitario consenso mostrato, affidandomi un compito così prestigioso ma anche gravoso, ed un ringraziamento a tutti i colleghi medici della provincia di Siracusa che col loro voto ci hanno voluto qui a rappresentarli. Tre parole chiave saranno alla base del nuovo programma del Consiglio in questo nostro mandato: PARTECIPAZIONE, TRASPARENZA e SERVIZIO. Questa non sarà una presidenza verticistica, ma molto Partecipata, con più peso per il Consiglio ed aperta al contributo di tutta la classe medica aretusea. Inoltre, secondo i più recenti principi di organizzazione e management sarà un Consiglio ispirato pienamente alle moderne logiche di accountability, nel senso più letterale del termine, ovvero del “voler render conto” a chi ci ha voluto a rappresentarli. E dunque Trasparenza, sviluppo del sito web, nuove modalità di comunicazione ed evidenza di tutta la vita e le attività dell’Ordine. Ed infine, terza parola chiave: Servizio. Questa sarà una presidenza operaia, con un Consiglio dell’Ordine al servizio della gente, della città, dell’intera provincia. Bisogna ripartire, infatti, dalla vera mission degli Ordini professionali che, contrariamente a quanto si crede, non è rivolta ai professionisti, ma consiste nella tutela dei cittadini.

Gli ordini professionali hanno origine storica nelle antiche corporazioni medievali, ma nelle società moderne, ad eccezione del mondo anglosassone, si sono caratterizzati via via quali istituzioni di tutela degli utenti e dei cittadini. Proprio in tal senso hanno natura pubblica e svolgono compiti affidati loro direttamente dallo Stato. La tutela del codice deontologico e della professionalità della categoria non sono funzioni di autogoverno fini a se stesse, ma sono finalizzate a garantire la qualità delle attività svolte dai professionisti e dunque a garantirne primariamente i principali fruitori, cioè i cittadini. Punteremo molto, dunque, sulla formazione e sulla qualità, sviluppando importanti collaborazioni con l’Azienda sanitaria provinciale e con tutte le istituzioni socio-sanitarie. Ma soprattutto saranno una Presidenza ed un Consiglio molto attenti ai temi importanti del Territorio: Sanità, Sociale e tutela dell’Ambiente. Temi su cui l’Ordine, attraverso le sue Commissioni ed un suo punto d’ascolto, sarà presente nella vita della città a tutela primariamente dei cittadini e dunque di una classe medica, come quella aretusea, che vanta tante eccellenze nonostante le mille difficoltà della Sanità nazionale, e che merita di essere valorizzata nell’esercizio di quello che continuiamo a ritenere che resti una delle più belle professioni al Mondo”.

 

Dichiarazione del commissario straordinario Mario Zappia sulla nomina di Anselmo Madeddu a presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa:“Sono particolarmente compiaciuto della nomina del direttore sanitario dell’Azienda Anselmo Madeddu al prestigioso incarico di presidente dell’Ordine non per mero atto formale ma perché ho avuto modo, in qualità di rappresentante dell’Azienda, di apprezzare quotidianamente le sue doti professionali ed umane prima come coordinatore sanitario dell’Area Territoriale e poi come Direttore sanitario aziendale. Sono certo che la nomina di Madeddu a presidente dell’Ordine dei medici rinsalderà ulteriormente la vicinanza della nostra Azienda ai medici della provincia di Siracusa rafforzando e rinnovando il patto di collaborazione nell’interesse della salute pubblica. Colgo l’occasione per ringraziare e salutare il presidente uscente Biagio Scandurra per il rapporto collaborativo che si è instaurato durante il comune percorso”.