AVOLA: TRAGICO SCHIANTO, MUORE UNA DONNA SIRACUSANA

incidente_avola(cassibile.com) AVOLA – Una normalissima giornata estiva si è trasformata in tragedia. Un gravissimo incidente stradale è avvenuto nella tarda mattinata di mercoledì, 3 luglio 2013, sulla statale 115, all’altezza dell’intersezione con contrada Gallina, causando la morte di una donna.

Impatto violentissimo tra un furgone Iveco Daily, guidato da un ragazzo avolese di 24 anni, G. S. le sue iniziali, e una Ford Focus, nella quale viaggiavano 6 persone (il conducente, noto imprenditore siracusano, una donna di 26 anni, un bambino di 8 anni e altri tre amici: una donna di 42 anni, una ragazza di 19 e una bambina di 9 anni).

Le condizioni del conducente e dei passeggeri della Ford Focus sono subito apparse gravi. Sul posto le forze dell’ordine, la polizia municipale di Avola e l’ambulanza del 118 che ha richiesto immediatamente il trasferimento all’ospedale avolese dei feriti.

Il tragico incidente, purtroppo, ha provocato la morte della 42enne Rossella Maida. I soccorsi per lei sono stati vani. Il conducente della Ford Focus è ricoverato al Cannizzaro di Catania da mercoledì pomeriggio, dove si trova in stato di coma farmacologico, trasferito d’urgenza dall’ospedale di Avola.

Degli altri feriti hanno destato preoccupazione le condizioni del bimbo di 8 anni che è stato sottoposto a un intervento chirurgico per l’asportazione della milza. Meno gravi le condizioni delle altre persone che viaggiavano sulla Ford. Praticamente illesi il conducente e i due passeggeri del furgone.

Tutta da accertare la dinamica del sinistro sulla quale indagano gli agenti del comando di polizia municipale i quali hanno effettuato rilievi. Secondo una prima ricostruzione sembra che il conducente della Ford Focus, insieme agli altri occupanti, tornava dalla spiaggia di Sabbiadoro e stava per imboccare la statale 115 quando si sarebbe schiantato contro il furgone, proveniente da Avola e diretto a Cassibile.

Il magistrato della procura, Andrea Palmieri, dopo l’ispezione cadaveriva, effettuata nella sala mortuaria, dal medico incaricato Giuseppe Caldarella, ha disposto la restituzione delle esequie ai familiari della 42enne. I funerali della donna saranno celebrati il 6 luglio a Siracusa, nella chiesa di Santa Rita, alle ore 16.

Entrambi i mezzi coinvolti nell’incidente sono stati sottoposti a sequestro per effettuare ulteriori rilievi che consentano alla polizia municipale di avere un’idea più chiara della dinamica.