Cassibile sarà nostro, domenica flashmob per l’uguaglianza dei diritti

Cassibile sarà nostro

Cassibile sarà nostro, domenica flashmob per l’uguaglianza dei diritti

“Cittadini fuori dalla politica che vogliono bene al paese”. E’ lo spirito del gruppo CSN, l’acronimo di Cassibile Sarà Nostro. Un gruppo di residenti domenica scenderà in piazza alle 10 per un flashmob, con tutte le dovute precauzioni. “Rendersi visibili alle istituzioni totalmente assenti e ormai dormienti – spiega Tonino Calanni, uno dei promotori -. Sarà una manifestazione pacifica a tutela di tutti per chiedere uguaglianza dei diritti, dei doveri di igiene e umanità.

Il gruppo CNS ha anche fondato una pagina su Facebook, nata per dare voce al popolo e la possibilità di esprimersi.

“Una questione che sta a cuore dei cassibilesi in questo periodo – è scritto nella pagina –  è la tendopoli di Cassibile. Non siamo razzisti e tantomeno xenofobi – scrivono -, siamo solo persone che pretendono una risposta su una situazione che si protrae ormai da anni. La pagina nasce appunto per questo, raccogliere le testimonianze del popolo cassibilese, per capire come organizzarci, muoverci e per far tuonare la nostra voce. Noi siamo per i diritti umani e per questo ci muoviamo! Forza e coraggio. Noi siamo il popolo e come tutti gli abitanti di Cassibile vogliamo il ben vivere di quest’ultimo”.

E poi precisano: “I Cassibilesi sono stanchi di essere trattati come Cittadini di Serie B, vigileremo su tutto, compresi i soldi stanziati per il problema immigrazione! Non permetteremo di fare calpestare la nostra storia! È il momento di tirare fuori il senso di appartenenza al nostro Paese e dire basta alle ingiustizie”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*