Cassibile sarà nostro, la manifestazione in diretta dalla piazza 📸🔴 FOTO E VIDEO

Cassibile sarà nostro, la manifestazione in diretta dalla piazza

Cassibile sarà nostro, la manifestazione in diretta dalla piazza

Hanno manifestato democraticamente la propria rabbia, contro le insensibilità delle istituzioni che hanno abbandonato il territorio di Cassibile e Fontane Bianche. Questo il motivo principale che ha spinto un gruppo di cittadini a protestare in piazza Don Antonio Saitta (già piazza della Parrocchia), domenica 24 maggio. Tutti rigorosamente con mascherina e mantenendo la distanza di sicurezza.

“Igiene e umanità non puoi restare qua”: era scritto in un lungo striscione bianco a firma di CSN, appunto l’acronimo di Cassibile sarà nostro. Accanto sventolava la bandiera del municipio. Un semplice flashmob accompagnato dall’Inno d’Italia e da palloncini tricolore (verde, bianco e rosso) tenuti in mano da ogni cittadino per sensibilizzare fortemente le istituzioni, affinché il problema della baraccopoli sia definitivamente risolto.

“Cassibile non merita tutto questo, è una vergogna, chiediamo aiuto a chi di dovere. Non potete nascondere la testa sotto la sabbia sempre” – hanno detto. “Testimoniamo la rabbia di tutti i cittadini di Cassibile che in questi mesi di lockdown hanno cercato di far sentire la propria voce. Il problema ogni anno peggiora sempre più”.

Tante tasse e zero servizi. Questo è stato anche uno dei messaggi lanciati dai manifestanti. Tutto si è svolto in modo tranquillo, civile e democratico.

“Cogliamo l’occasione – scrive Csn sulla sua pagina – per ringraziare coloro che hanno avuto la voglia ed il tempo di scendere in piazza e cercare di metterci la faccia in questa piccola ma importante manifestazione. La strada è ancora lunga, ma solo insieme uniti possiamo riuscire a raggiungere i nostri obbiettivi. Volevamo precisare  – aggiunge – che il CSN non appartiene a nessun schieramento politico, né tanto meno è vicina a chi della politica ha sempre fatto un suo stile di vita ed immagine. Qui vogliamo solo il popolo ed il pensiero pulito di chi ha voglia di cambiare le cose. Per questo ci tenevamo a dirvi che tutti coloro che sfruttano le nostre iniziative solo per mettere in visione la propria persona è fuori il nostro spirito di collettività. Cassibile non ha bisogno di prime donne, ma di un gruppo di belle donne, che sappiano dare quella marcia in più”.



 

Pubblicato da CSN su Domenica 24 maggio 2020


 

Pubblicato da Romano Paolo su Domenica 24 maggio 2020


LEGGI ANCHE: Cassibile sarà nostro, domenica flashmob per l’uguaglianza dei diritti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*