“Io Amo Fontane Bianche”, nasce una nuova associazione fatta dai residenti

Fontane Bianche necessita da diversi anni di un vero e proprio rilancio. Alcuni residenti della contrada hanno deciso di costituirsi in associazione denominata “Io Amo Fontane Bianche”, proprio per perorare la causa di quello che venne definito il “salotto buono dei siracusani”, ormai relegato ad una dependance in disuso.

Il presidente del nuovo sodalizio “fontanino”, Raffaele Cacici, ritiene che si sia partiti nel modo giusto : “Sono fiducioso, abbiamo costruito un bel gruppo di persone motivate, valide, piene di buona volontà e buoni propositi. Ci aspetta un lavoro lungo e difficile, – aggiunge Cacici – insieme possiamo lavorare per fare bene: Fontane Bianche e chi ci vive meritano di più; vogliamo intraprendere un dialogo costruttivo con l’amministrazione comunale di Siracusa, insieme alla quale troveremo le giuste risposte.

Siamo già tanti, contiamo di essere molti di più, questo è solo l’inizio”. Molteplici i campi di interesse che impegneranno questa compagine di cittadini volenterosi, affinché Fontane Bianche possa tornare ad essere meta, come un tempo, dei momenti di svago per i siracusani, i residenti, i turisti.

L’associazione “Io Amo Fontane Bianche”, come si legge in uno degli articoli che compongono lo statuto : ” riunisce in associazione tutte le persone fisiche, che hanno interesse allo sviluppo residenziale, turistico, culturale, ambientale, sociale, storico, artistico del territorio di Cassibile – Fontane Bianche e svolge la sua attività per perseguire tale scopo, anche tramite iniziative pubbliche, manifestazioni e l’edizione di pubblicazioni e periodici e con ogni altra forma utile al raggiungimento dello scopo.”

Ogni consorzio di cittadini comporta anche un direttivo, vediamo da chi è composto: Raffaele Cacici (presidente), Stefano Burgaretta (vice presidente), Roberta Politi (segretario e tesoriere), Emanuele Bariletti (consigliere), Roberto Bocca (consigliere), Silvia D’Arrigo, (consigliere), Paolo Loffredo (revisore dei conti), Giancarlo Bello (esperto web e grafico), Giuseppe Notaro (esperto randagismo), Salvatore Agrusa (consigliere), Salvatore di Benedetto (revisore contabile).