Siracusa, due iniziative per rilanciare l’artigianato di qualità attraverso la scuola

SIRACUSA – La diffusione e il rilancio dell’artigianato di qualità, soprattutto di quello artistico, passano attraverso il mondo della scuola. Per affermare questo principio, messo in discussione dalla riforma dei licei del 2010, si terranno sabato prossimo, nella sala “Ferruzzo Romano” dell’Area marina protetta del Plemmirio (al castello Maniace), un convegno nazionale e una mostra. Il Comune ha voluto accordare il patrocinio per evidenziare l’importanza del tema in un periodo drammatico per l’occupazione giovanile.

Sull’argomento, la Confartigianato ha organizzato un’iniziativa al nord Italia e una al sud, e per quest’ultima la scelta è caduta su Siracusa. L’evento sarà presentato mercoledì prossimo (19 marzo), alle 10,30, con una conferenza stampa che si terrà nella sala “Archimede” di piazza Minerva 5. Parteciperanno il sindaco, Giancarlo Garozzo, l’assessore alle Politiche scolastiche, Alessio Lo Giudice, il presidente e il segretario provinciale di Confartigianato, Massimo Sinatra e Salvatore Puglisi, la dirigente del liceo artistico “Gagini” di Siracusa, Simonetta Arnone.

Confartigianato e liceo “Gagini”, assieme all’Essia (l’associazione che raccoglie gli ex studenti degli istituti d’arte), sono gli organizzatori del convegno e della mostra. La riforma del 2010, facendo confluire gli istituti d’arte nei licei artistici, ha comportato il taglio delle ore di laboratorio a discapito delle formazione pratica degli studenti e, conseguentemente, di quell’artigianato di qualità che sta alla base del made in Italy.

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista