VACANZE D’AFFARI: SEQUESTRATE PATENTI E TESSERE SANITARIE FALSE

(cassibile.com)IMG_2041 SIRACUSA – I Finanzieri hanno fermato, in una zona del centro frequentata da cittadini extracomunitari, un 25 enne dai tratti somatici marcatamente sudamericani, che alla richiesta dei documenti ha mostrato un nervosismo ingiustificato.
Le Fiamme Gialle hanno quindi deciso di approfondire il controllo, constatando che nascondeva all’interno di uno zaino, 500 tessere sanitarie, 500 patenti contraffatte e materiale informatico necessario per la riproduzione dei documenti falsi, da immettere nel mercato aretuseo.

E’ scattata una perquisizione a Catania che nell’immediato ha consentito di effettuare il sequestro di un personal computer contente informazioni precise riconducibili all’attività illecita perpetrata.
La Guardia di Finanza nel suo ruolo di polizia economico finanziaria volta a contrastare i traffici illeciti ritiene strategica la lotta alla contraffazione. Quella sulle patenti e tessere sanitarie false livello nazionale è ormai nota per la facilità con cui è possibile rifornirsi a mezzo della rete internet con costi molto contenuti.

L’operazione compiuta dalla Fiamme Gialle rappresenta per il territorio siracusano una novità per il quantitativo sequestrato: forse l’inizio di un fenomeno che i Finanzieri hanno intercettato sul nascere?
Le indagini, coordinate dall’Autorità Giudiziaria, proseguono per identificare i soggetti responsabili.

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista