Baratto Amministrativo anche Cassibile? Se Siracusa dice sì, si potrà attuarlo

Scrivi al giornale

Baratto Amministrativo anche Cassibile? Se Siracusa dice sì, si potrà attuarlo
Il periodo di crisi che stiamo vivendo costringe molti Cittadini a non poter pagare regolarmente i Tributi dovuti all’Amministrazione e che molti servizi vengono mantenuti dall’amministrazione attraverso i fondi pervenuti dal pagamento dei tributi da parte dei cittadini. E se chi non ha la possibilità di pagare le tasse offrisse in cambio ore lavorative attraverso lavori socialmente utili? E’ quanto proposto dal consigliere di quartiere, Giuseppe Galati, durante in consiglio in una proposta indirizzata al Sindaco di Siracusa, all’Assessore Politiche Sociali e all’Assessore alla pubblica Istruzione. Il Baratto Amministrativo è molto noto in Italia e in alcuni comuni è stato già attivato.

“L’amministrazione – è scritto nella proposta consegnata dal consigliere Galati al consiglio di quartiere – attui il ‘Baratto Amministrativo’, in pratica si dà la possibilità ai soggetti più disagiati, di eliminare o ridurre i debiti tributari verso l’amministrazione comunale, offrendo in cambio ore lavorative, attraverso lavori socialmente utili. Questo sarà possibile grazie all’art 24 del DL 133/2014.

I Comuni – continua – possono definire i criteri e le condizioni per la realizzazione di progetti presentati da Cittadini o da Associazioni. Gli interventi possono riguardare: pulizia, manutenzione, abbellimento di Aree Verdi. L’amministrazione dovrebbe quantificare il numero di Cittadini con Morosità Incolpevole, l’ammontare del debito complessivo, in modo da stabilire un tetto globale da destinare al ‘Baratto Amministrativo’. Definito l’importo verranno stabiliti i vari progetti socialmente utili ed il numero del personale adatto in base ad una graduatoria con l’indicatore ISEE. Questo – conclude la proposta – potrebbe proprio partire dalle scuole ricadenti nel territorio di Cassibile, con lavori di manutenzione ordinaria”.

Baratto Amministrativo