Cassibile: nasce il Comitato Spontaneo per la Strada Spinagallo 27

strada spinagallo(m.z.)
(cassibile.com) CASSIBILE – Un gruppo di cittadini residenti  in Strada Spinagallo 27, fuori Cassibile, zona nei pressi dell’impianto ippico, hanno costituito un comitato spontaneo. Sono stati costretti, questo è il punto! Non c’erano soluzioni alternative ad una serie di problemi che queste famiglie  si portano dietro da anni.

“La strada non si sa se è comunale o se è privata. Ha detto Annalisa, una residente. Il comune di Siracusa non la riconosce, nonostante dia i numeri civici, quindi nessuno la sistema. Le famiglie sono isolate e dal punto di vista dell’illuminazione, ognuno deve provvedere a sé. Da soli ci stiamo autosovvenzionando per sistemare la nostra strada e l’illuminazione con la speranza che in inverno possiamo incontrare qualche Assessore a Siracusa – ha detto la giovane residente – affinché la strada venga riconosciuta come comunale”.

La nascita del comitato spontaneo è dovuta proprio a questo! I residenti, per sistemare la strada principale, hanno esborsato dei soldi di tasca loro. Da oggi, 8 agosto 2013, e fino a domani, il gruppo costituito per la Strada Spinagallo 27 ha dato il via ai lavori per sistemare la via (vedi le foto).

“Vogliamo portare avanti questa la battaglia, affinché il Comune la riconosca una strada comunale a tutti gli effetti. Questo comitato spontaneo che ha incontrato l’adesione di quasi tutti i residenti si incontrerà periodicamente per affrontare e risolvere da sé le varie emergenze del posto (illuminazione, pulizia etc). Ha concluso la signora Annalisa.

[wzslider autoplay=”true” lightbox=”true”]

Ma non finisce qui!

In questa strada e nelle altre zone vicine ci sono anche problemi con l’immondizia: tutti quelli che non fanno la raccolta differenziata a Cassibile vanno a gettare lì i loro sacchi, ma in quella zona mancano pure i cassonetti, quindi si viene a generare una discarica a cielo aperto. Qui sono tante le denunce dei residenti, ma dietro tutto questo solo silenzio o magari qualche promessa non mantenuta. Le telecamere installate per scoprire i furbetti pare siano fuori uso.

Un grosso problema questo come quello del trasporto studenti. L’autobus comunale non passa più. Le famiglie non potendo, sia perché alcuni lavorano, sia perché molti non hanno i mezzi per spostarsi, non mandano i bambini a scuola, con il rischio che i piccoli perdano l’anno scolastico. Le famiglie, pertanto, lo scorso anno si sono fatte carico del problema chiamando un mezzo di una ditta privata cassibilese. Il trasporto lo paga il Comune di Siracusa però i disagi anche qui sono evidenti. Il pulmino prende in carico anche i bambini o i ragazzini di Fontane Bianche quindi tutti sono costretti ad uscire di casa un’ora prima per andare a scuola e tornano un’ora dopo perché il pulman deve fare il giro lungo e accompagnare tutti. Un problema che a settembre ritornerà se non viene risolto in tempo.

Informazioni su Morena Zingales 2297 Articoli
Giornalista pubblicista