IMMIGRAZIONE: LA COSTA DEL SIRACUSANO E’ NUOVA FRONTIERA SBARCHI

Scrivi al giornale

cigala fulgosi(cassibile.com) SIRACUSA – La provincia di Siracusa è la nuova frontiera dei flussi migratori nel Mediterraneo. Sono, infatti, circa 800 immigrati che nell’ultima settimana sono arrivati sulle coste di Portopalo di Capo Passero, di Siracusa e in altri punti del litorale a sud del capoluogo. Una cifra che sfiora le mille presenze se si considerano gli sbarchi avvenuti dall’inizio di giugno ad oggi.

Ieri, con due arrivi a distanza di una decina di ore l’uno dall’altro – il primo con 164 migranti, il secondo con 283 – e’ stata la giornata più impegnativa. Dall’inizio dell’anno sono 23 gli sbarchi nella provincia di Siracusa e se a questi si sommano anche gli altri tre avvenuti a Pozzallo, in provincia di Ragusa, ecco che – come fanno osservare gli investigatori del Nucleo investigativo interforze della Procura della Repubblica di Siracusa – la Sicilia sud orientale si trova al centro delle rotte percorse dalle ”carette del mare”.

Intanto, è sotto stretta osservazione la posizione di due egiziani trovati ieri mattina sullo stesso barcone, con a bordo 164 migranti. I due – uno dei quali aveva con sé una consistente somma di denaro – erano stati già trovati in Italia nei mesi scorsi in occasione dell’arrivo di altre due imbarcazioni cariche di migranti: uno il 9 aprile scorso sulle coste siciliane e l’altro il 13 maggio sulla costa calabrese di Roccella Jonica. Il nucleo interforze sta verificando la loro posizione.