Non c’è amianto nella scuola media di Cassibile, Siracusa attiva in MoVimento non si ferma

Non c'è amianto nella scuola media di Cassibile, Siracusa attiva in MoVimento non si ferma
Siracusa attiva in MoVimento

Non c’è amianto nella scuola media di Cassibile, Siracusa attiva in MoVimento non si ferma

Non vi è presenza di amianto. E’ quanto risulta nella documentazione redatta dopo i prelievi effettuati nell’intercapedine delle mura esterne della scuola di via della Madonna a Cassibile. A darne comunicazione è Patrizia Casella di Siracusa attiva in MoVimento che con carte alla mano mostra i risultati. “Non vi è presenza di amianto – dice con orgoglio Casella – perlomeno c’è una presenza tale da non creare preoccupazione, è  inferiore a 120 mg/Kg”.

La ditta che ha fatto i prelievi è stata incaricata dal Comune di Siracusa, dopo il sopralluogo avvenuto il 3 dicembre 2020 da parte dello Spresal, congiuntamente con la dirigente della scuola in via della Madonna. I risultati sono arrivati il 21 dicembre 2020

“Abbiamo qualcosa di concreto e di scritto finalmente su questa scuola – esordisce la ex vicepresidente della Circoscrizione di Cassibile  -. Non si capisce e non mi rendo conto del perché altre scuole, gemelle a quella in via della Madonna, a Siracusa siano state buttate giù per la presenza di amianto. Ne prendiamo atto e siamo contenti per questo”.

Continua l’attenzione di Patrizia Casella e di tutto il gruppo Siracusa attiva in MoVimento sul discorso delle scuole di Cassibile. “Per la scuola di via Nazionale quando sono caduti i calcinacci dal soffitto – aggiunge Casella – abbiamo portato il caso alla Regione Siciliana, con una interrogazione dell’onorevole Campo. Il piano superiore della scuola di via Nazionale al momento non viene utilizzato, si attende che vengano rifatti tetti. Nella scuola di via della Madonna – continua- il piano superiore adesso può essere utilizzato dagli studenti. Nel piano inferiore il bagno per i portatori di handicap era inagibile e adesso è stato sistemato. Non ci fermiamo qui, staremo attenti e non crediamo alle belle parole dell’amministrazione comunale. L’ultima fra tutti – tuona Patrizia Casella – è quella che i soldi per le scuole di Cassibile ci sono e con questi si dovrebbe ristrutturare quella in via della Madonna, rifare i tetti in via Nazionale e che, addirittura, deve deve essere costruito un nuovo plesso per asilo nido comunale in via Giuseppe Giusti. Non crediamo più alle parole del Primo Cittadino – conclude la ex vicepresidente – monitoreremo affinché queste cose dette dall’amministrazione siano attuate. Siamo quasi giunti alla fine dell’anno scolastico e speriamo che alla chiusura comincino i lavori perché il prossimo passo da parte nostra sarà quello di attivare l’ufficio igiene pubblica per fare dei sopralluoghi”. 

Informazioni su Morena Zingales 2354 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*