Il comitato #novillaggio ribadisce la sua contrarietà al centro di accoglienza

Ph da profilo Facebook di Paolo Romano

Il comitato #novillaggio ribadisce la sua contrarietà al centro di accoglienza

Il comitato dei cittadini che hanno firmato la petizione popolare contro il costruendo villaggio per extracomunitari a Cassibile Fontane Bianche si sono riuniti giovedì 22 aprile per decidere eventuali iniziative di protesta contro l’annuncio della imminente apertura del centro.

“Si è passati dal centro per immigrati stagionali, al villaggio, al barbecue per i cittadini residenti, al centro di protezione civile in caso di calamità e dulcis in fundo all’ostello. Siamo veramente alla follia e al ridicolo istituzionale” – dicono in una nota stampa.

“Il fatto è che tutte queste strutture – aggiungono – non possono essere ospitate in un’area che nel PRG è ancora destinata a impianto di depurazione, pertanto si sono costruite delle strutture dove, è evidente a tutti, non potevano e non possono essere costruite. Auspichiamo in un rapido intervento delle autorità per bloccare questo scempio che marchia, in modo indelebile, il territorio di Cassibile Fontane Bianche ed offende i cittadini residenti e gli stessi extracomunitari”.

Ed infine concludono ribadendo il loro “no al villaggio e l’inutilità dello stesso, se non per lugubri affari, che nulla ha a che vedere con l’accoglienza e l’integrazione”.



Informazioni su Morena Zingales 2346 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*