Si spacciava per medico e ripuliva le abitazioni delle vittime: arrestata dai Carabinieri

Nel corso della mattinata, a Belvedere di Siracusa, i Carabinieri delle Stazione di Portopalo di Capo Passero e di Cassibile hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal Giudice per le indagini preliminari di Siracusa nei confronti di C.G., classe 1986, già nota alle forze dell’ordine per i suoi precedenti in materia di reati contro il patrimonio, allo stato agli arresti domiciliari per il reato di furto.

La donna è stata individuata quale autrice di un tentato furto in abitazione verificatosi a Portopalo di Capo Passero il 2 dicembre 2014 e di una rapina in abitazione consumata a Cassibile lo scorso 12 marzo. Vittime due anziane signore che vivono da sole. Analogo il modus operandi nei due episodi: spacciandosi per medico del servizio sanitario la donna riusciva ad entrare in casa delle vittime prescelte ove, approfittando di un momento di distrazione, portava via effetti personali e preziosi.

Nel primo episodio, a Portopalo di Capo Passero, il furto non si è concretizzato per l’inaspettato sopraggiungere di un parente della vittima. Diversa sorte a Cassibile dove si è degenerati in rapina: l’anziana vittima, presumibilmente narcotizzata con dei sonniferi, si è vista trafugare le fedi nuziali ed altri preziosi in oro. L’arrestata, al termine delle formalità di rito, è stata sottoposta nuovamente agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*