Ponte di Cassibile, Romano scrive all’Anas chiedendo riapertura parziale

Foto di Filippo Seminara

“Tante le lamentele da parte di imprenditori ed esercenti a Cassibile e Fontane Bianche sulla grave penalizzazione che stanno subendo a seguito del protrarsi della chiusura del Ponte di Cassibile. Lo scrive in una nota il presidente della circoscrizione di Cassibile, Paolo Romano. A ciò si aggiungono le difficoltà che hanno alcune categorie di lavoratori per raggiungere quotidianamente Avola e viceversa per l’espletamento delle attività lavorative, soprattutto cittadini che hanno mezzi non targati o di cilindrata inferiore ai 150 cc. che sono costretti ad effettuare giornalmente un percorso tortuoso ed assolutamente anti economico oltre che pericoloso. Inoltre con l’ormai imminente inizio della stagione balneare i problemi si amplieranno notevolmente.

Romano ha scritto all’Anas chiedendo di “voler intervenire sulla tematica emettendo un provvedimento di riapertura del transito nel ponte, nelle more dell’inizio dei lavori, che permetta il regolare collegamento e scongiuri ulteriori penalizzazioni al territorio. Sarebbe auspicabile in alternativa – conclude – la riapertura anche a senso unico alternato ad una carreggiata, con divieto per i mezzi pesanti.

romano-scrive-anas

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*