SIRACUSA, VINCIULLO: CHIEDE CHE VENGA ASSEGNATA A SIRACUSA UNA DELLE DUE TAC-PET

TAC-PET
TAC-PET

(cassibile.com) SIRACUSA – “La riduzione delle risorse attribuite al Dipartimento regionale per la Pianificazione strategica dell’Assessorato regionale della Salute, destinati all’attuazione degli investimenti a valere sui fondi comunitari per il ciclo di programmazione 2007/2013, relativa al P.O. F.E.S.R. – linea 6.1.2.1 “Azioni per l’incremento della dotazione di apparecchiature ad alta tecnologia nei poli sanitari d’eccellenza” rischia di penalizzare due Province che saranno costrette a rimanere senza TAC-PET, a meno che non vengano ulteriormente reperite le somme necessarie all’acquisto di tutte le 4 apparecchiature di alta tecnologia necessarie per la copertura dei poli sanitari d’eccellenza”.

Lo denuncia, con un’interrogazione parlamentare indirizzata al Governo della Regione, il Vicepresidente Vicario della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ dell’Ars, On. Vincenzo Vinciullo, che auspica:

“Nell’individuare le ASP destinatarie delle 2 future TAC-PET, non potrà non tenersi conto dei parametri legati alle aree a maggior rischio ambientale, alla raggiungibilità delle aree limitrofe già in possesso dell’ apparecchiatura de qua, nonché della popolazione residente e soprattutto dell’indice di mortalità dei soggetti residenti nelle aree interessate”.

“La Provincia di Siracusa – aggiunge l’On. Vinciullo – ha purtroppo, tutti i requisiti del caso: dal Polo industriale più inquinato d’Europa, all’alto indice di mortalità; dall’assenza di un polo oncologico sia pubblico che privato, alla percentuale di aborti naturali e spontanei fra i più alti al mondo”.

Per questi motivi on. Vinciullo ritiene: “necessario e urgente intervenire, adottando misure necessarie a porre fine alla disparità di trattamento tra le altre Provincie d’Italia e la Provincia di Siracusa” e chiede al Governo della Regione di: “chiarire, sin da adesso, quali saranno i criteri e i metodi adottati nell’assegnazione delle 2 TAC-PET disponibili per evitare una ulteriore mortificazione alla Provincia di Siracusa, già fortemente penalizzata”.

E non di meno – ha proseguito l’On. Vinciullo – senza voler fare facili demagogie ma basandosi sui dati epidemiologici in nostro possesso nessuno potrà sconfessare che una delle due TAC-PET con l’urgenza del caso va assegnata alla provincia di siracusa, la quale è stata già penalizzata dal fatto che per ultima in Sicilia e forse anche in Italia è stata dotata della Radioterapia.

 

 

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista