Slittamento Tasi, nessuna sanzione se pagata entro il 16 luglio

Non saranno applicate né sanzioni né interessi, per i pagamenti delle rate in acconto o saldo della TASI, se effettuati entro il 16 luglio 2014. Così è stato deliberato in Giunta. Nell’atto deliberativo, si è tenuto conto dei numerosi elementi di novità contenuti nella disciplina del nuovo tributo TASI, dei tempi ristretti a disposizione per il pagamento, nonché dalle difficoltà rappresentate dai centri di assistenza fiscale e dai professionisti di assicurare la consulenza necessaria nei tempi previsti alla vastissima utenza.

Elementi, questi, esaminati e condivisi dall’Amministrazione, nonostante il Comune avesse già predisposto un piano di rafforzamento degli sportelli per garantire la necessaria assistenza alla cittadinanza.
“Il provvedimento approvato in giunta – ha detto il sindaco Giancarlo Garozzo – raccoglie le istanze e viene incontro alle esigenze che ci sono state rappresentate, all’indomani dell’approvazione in consiglio comunale dell’aliquota TASI. In questo modo diamo più tempo ai cittadini e ai professionisti per gli opportuni adempimenti in tempi più consoni”.

“Ritengo assolutamente fondate – ha detto l’assessore al Bilancio Santi Pane – le difficoltà manifestateci in questi giorni da commercialisti, patronati e quanti preposti all’assistenza fiscale ai contribuenti. Con il provvedimento in questione, condiviso dalla Giunta, consentiremo con maggiore tranquillità di adempiere al pagamento del tributo, anche in ossequio alla normativa contenuta nello Statuto dei diritti del contribuente”.

“Abbiamo chiesto con forza la proroga del pagamento della Tasi, balzello nuovo e incomprensibile e lo slittamento al 16 luglio ci vede quindi soddisfatti”. Lo affermano l’on. Giambattista Coltraropresidente del movimento Sal – Sviluppo, autonomia, lavoro e Salvo Sorbello, coordinatore provinciale di Articolo 4, che aggiungono: “Simili procedure contraddittorie e confuse non devono più ripetersi perché per far crescere l’economia cittadina, aumentando i consumi delle famiglie, è indispensabile evitare di aggravare le già rilevanti preoccupazioni per il futuro. Non c’è dubbio, infatti, che l’aumento della tassazione e la confusione su date e modalità di pagamento pregiudichino la ripresa economica, anche a livello locale”.

Per venire dunque incontro alle esigenze dei cittadini, Sal dalla prossima settimana, attiverà degli sportelli nella sede principale del movimento a Siracusa, in corso Gelone 63. Qui ogni lunedì, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, professionisti del settore risponderanno a tutte le richieste di informazioni avanzate dai cittadini.