Bypass ferroviario di Augusta, passo avanti per Catania-Siracusa

Alessandro Aricò, Assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana

Bypass ferroviario di Augusta, passo avanti per Catania-Siracusa

Titolo: Il Bypass Ferroviario di Augusta: Un Passo Avanti per il Completamento della Tratta Catania-Siracusa

Sottotitolo: Alessandro Aricò, Assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana, sottolinea l’importanza del progetto per il turismo e la mobilità.

Parole chiave: Sicilia, Alessandro Aricò, bypass ferroviario, Augusta, Catania-Siracusa, progettazione, esecuzione, Rfi, bando di gara, infrastrutture.

Testo in parafrasi:

Alessandro Aricò, Assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana, ha espresso il suo favore per la recente pubblicazione del bando per la progettazione e l’esecuzione del bypass ferroviario di Augusta. Questo passo avanti è stato accolto con entusiasmo, poiché rappresenta un progresso significativo verso la realizzazione di un progetto fondamentale per il completamento della tratta ferroviaria Catania-Siracusa.

Il progetto, che ha ricevuto il parere favorevole della giunta di governo su proposta dello stesso Aricò lo scorso aprile, promette di avere un impatto positivo non solo sulla mobilità, ma anche sul turismo nella provincia aretusea. Infatti, la realizzazione del bypass consentirà di ridurre notevolmente i tempi di percorrenza lungo la linea ferroviaria, accorciando il percorso e eliminando tre passaggi a livello, riducendo così le interferenze con la viabilità cittadina.

Oltre a migliorare la mobilità, il progetto prevede anche un piano di rivalutazione dell’area delle Saline, che avrà un impatto positivo sul territorio. Questo aspetto del progetto è stato particolarmente apprezzato da Aricò, che ha sottolineato l’importanza di considerare non solo le esigenze di trasporto, ma anche il benessere del territorio e dei suoi abitanti.

Il bando di gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori del bypass ferroviario di Augusta è stato pubblicato da Rfi. Questo rappresenta un passo importante verso la realizzazione di un progetto che, secondo Aricò, è fondamentale per il futuro della mobilità e del turismo nella regione.