Cassa integrazione ad Fsba, mancano i soldi, famiglie artigiani in ginocchio

Cassa integrazione ad Fsba, mancano i soldi, famiglie artigiani in ginocchio
Foto di martaposemuckel da Pixabay

Cassa integrazione ad Fsba, mancano i soldi, famiglie artigiani in ginocchio

Il mancato trasferimento delle risorse economiche previste dal decreto Rilancio all’Fsba, il fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato, non consente di pagare la cassa integrazione a oltre 28 mila lavoratori, nonostante i mandati di pagamento sono pronti da oltre un mese.

“Ritardi inammissibili – denunciano da Ebas, il gestore di Fsba, il fondo istituito da Cgil, Cisl e Uil e Cna Confartigianato, Casartigiani e Claai – mentre il Governo nazionale annuncia con orgoglio la copertura delle somme. Già a maggio scorso, con le nostre risorse interne, siamo riusciti ad erogare la cassa integrazione a 19.916 artigiani per un totale di 9 milioni e 600 mila euro. Adesso le risorse nazionali sono indispensabili per procedere ai pagamenti. Abbiamo richieste da parte di oltre 10.500 imprese”.

Esaurite le risorse disponibili in cassa, Fsba è impossibilitata ad effettuare i versamenti relativi al mese di aprile. E solo dopo aver bonificato questi assegni, l’ente bilaterale potrà preparare i nuovi mandati relativi anche al pagamento della cassa integrazione di maggio. Mandati che poi dovrebbero essere comunque pronti nel giro di una decina di giorni.

“Esprimiamo la nostra solidarietà a tutti quegli artigiani e ai lavoratori delle imprese artigiane che ogni giorno vengono illusi dai proclami, dalle notizie della disponibilità dei soldi. Perché – dicono da Ebas – se è vero che i soldi sono stati stanziati, è altrettanto vero che queste somme non sono state trasferite nelle nostre casse e quindi non possiamo procedere ai pagamenti. Sollecitiamo a gran voce quindi il Governo nazionale affinché sblocchi immediatamente le risorse promesse, indispensabili per lavoratori ed imprese, in un momento economico drammatico in cui tutte le attività artigiane sono state messe in ginocchio”.

Fonte: comunicato stampa: Carla Fernandez

14 Commenti

  1. Sto ancora aspettando il pagamento della cassa integrazione di Marzo , Aprile , Maggio , Giugno !!
    A 53 anni mi devo far prestare i soldi per vivere e mangiare da mia madre di 82 anni !
    Siamo ridotti peggio dei Mendicanti dopo 34 anni di lavoro nel Tessile !!!!!!

    • Buongiorno Morena volevo sapere se la notizia che sono arrivati i fondi dell fsba
      Io sono una cassaintegrata dell fsba che deve ancora ricevere la mensilità di marzo.
      Sono una cittadina lombarda in attesa

      • I soldi, da quanto appreso, dovrebbero arrivare per tutti gli italiani cassaintegrati. Il governo li ha versati a Fsba e ora quest’ultimo può cominciare ad accreditarli nel conto corrente di chi lo ha richiesto. Sperando che non passino molti giorni

  2. Fra non molto per mangiare andremo a cercare nell’immondizia
    È ora di una dittatura
    Questi tolgono le coperte ai morti
    Uno specchio da guardarsi al mattino non ce lo hanno
    Piero

  3. OGGI 26/06/2020 NESSUN PAGAMENTO DEI MESI DI APRILE 000 EURO, MAGGIO 000 EURO GIUGNO 000 EURO ALLE NOSTRE FAMIGLIE E AI NOSTRI DEBITI DICIAMO 000 EURO,MA COME E POSSIBILE DIRE A TUTTI GLI ITALIANI CHE SIAMO STATI IMMERSI DI SOLDI,SICURAMENTE LORO POSSONO VIVERE E PAGARE LE PROPRIE COSE SENZA NESSUN PROBLEMA, E VERAMENTE VERGOGNOSO PARLARE DI VITALIZI E PENSIONI D ORO. E UN VERO SCHIFO

  4. DIRE CHE E’ UNA VERGOGNA E’ TROPPO RISPETTOSO NEI CONFRONTI DI UN GOVERNO CHE ANCORA ILLUDE I CITTADINI CON PAROLE , PAROLE., SI RIEMPIONO SOLO LA BOCCA E LE LORO TASCHE. I LORO LAUTI STIPENDI SONO SEMPRE AL SICURO. SI SONO PERMESSI ANCHE DI LASCIARE I VITALIZI. IN UN PAESE VERAMENTE SERIO, QUALCUNO SI SAREBBE DOVUTO DIMETTERE… DEI CITTADINI ONESTI NON FREGA NIENTE A NESSUNO.

  5. È assurdo noi operai che siamo gli unici onesti e paghiamo tutte le tasse siamo gli unici a non aver ricevuto soldi e nemmeno quelli che ci spettano di diritto… I tabaccai che hanno cmq sempre lavorato d
    Hanno avuto i 600 euro.. Quante casse avrebbero pagato con tutti i soldi dati ai tabaccai d Italia.. X non parlare dei 4 miliardi sprecati x quella…… Che il governo ha, liberato dai “rapitori” che vergogna… Senza, parole

  6. Ad oggi 26 Giugno nessun pagamento per i mesi di:
    Aprile Euro 0
    Maggio Euro 0
    Giugno Euro 0
    Come è possibile è stato detto che gli italiani sono stati inondati di soldi.

    • Io sto aspettando a oggi pagamento di marzo, aprile, maggio, e fra qualche giorno giugno 4 mesi senza prendere soldi. Vergogna bisogna bloccare gli stipendi di questa gente che paghiamo noi parole parole e noi moriamo di fame.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*