“Post-asfaltum” di via Nazionale e vie limitrofe allagate per due “secondi” di pioggia

Ebbene sì ci risiamo! A Cassibile son bastati pochi millimetri di pioggia, dalle 14 alle 14,30 e la “nuova” via Nazionale si è allagata del tutto. La strada principale è diventata un fiume in pochi attimi. Lo ha segnalato un cittadino alla nostra redazione.

“Bisognerebbe chiamarla VIA DEL FIUME NAZIONALE e non VIA NAZIONALE”, ha detto per sdrammatizzare il residente. “Ecco come vengono sprecati i soldi dei cittadini, si possono osservare eventi del genere? Ma la cosa che fa più rabbia e che la strada è stata da poco asfaltata…”

Stessa sorte per altre vie limitrofe da decenni abbandonate. In via delle Dalie alcuni residenti hanno scattato delle foto. In una di queste si vede l’acqua che ha superato un cancello entrando dentro l’abitazione e in altre una persona con i piedi praticamente “ammollo”.

“Al posto di rifare la Nazionale venite a vedere cosa succede nelle strade secondarie!”, lamentano i residenti. E pensare che oggi sono cominciati i lavori di asfalto in via Bottaro e anche qui è tutto un dire. Ma di questo ne daremo conto nei prossimi giorni.

[divider] [divider]
Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista

2 Commenti

  1. Ma non è possibile! è piovuto soltanto per mezz’ora, se aveste visto il fiume di acqua che è venuto giù verso contrada Palazzo!!! Un fiume che è continuato a correre minacciosamente e precipitosamente giù verso contrada Palazzo per una buona mezz’ora oltre la fine del temporale. Ma certo, dove sono i tombini per incanalare le acque piovane nella pubblica fognatura?ammesso che ci sia. Si rifà l’asfalto, benissimo, ma prima bisognava eseguire i lavori per lo smaltimento delle acque piovane, non so, non sono ingegnere però penso che bisognava creare prima le pendenze per incanalare le acque nei tombini della pubblica fogna, e non buttare lì una lingua di asfalto liscia su cui si può pattinare!!! E noi paghiamo la TARI!!! e cara pure!!!

  2. Commenti è meglio non farli post asfaltum. Il sottoscritto lo aveva previsto ante asfaltum dicendo proprio che questo era il modo di buttare denaro pubblico. Occorreva prima che l’ Amministrazione Comunale rifacesse i sottoservizi come gli ha più volte nel tempo sollecitato all’ANAS. Ma qualcuno ( il Presidente Romano per non fare nomi) ha fatto la manifestazione in Via Nazionale per sollecitare l’ opera. Chi paga le conseguenze? Ma i Cittadini che pagando le tasse vedono sperperare il loro denaro. Possiamo dire che la Giunta Garozzo prende molto alla leggera senza consultarsi con gli amici di Cassibile.

I commenti sono bloccati.