Scuole Cassibile, i genitori vogliono essere rassicurati

Scuole Cassibile, i genitori vogliono essere rassicurati

Scuole Cassibile, i genitori vogliono essere rassicurati

“I genitori aspettano rassicurazioni circa la verifica da parte dei tecnici dello stato dei luoghi dopo il maltempo che ha interessato il nostro territorio”. A dirlo, con una nota stampa, è Chiara Ficara di Siracusa Attiva in Movimento parlando della scuole di Cassibile..

“Venerdì scorso – scrive – la scuola di via della Madonna si presentava un colabrodo, le mamme al suono della campanella hanno assistito all’ennesimo inquietante scenario, l’acqua correva lungo la pannellatura di cartongesso, immaginiamo dunque cadesse anche sui fili elettrici per poi riversarsi dentro la scuola”.

Non è migliore la nella scuola di via Nazionale.
“Non certo migliore la situazione della scuola di via Nazionale, solo pochi mesi fa venne interdetta una porzione a causa del crollo per infiltrazione di acqua che causò sfodellamento; a questo proposito già nel 2018 non appena eletta cominciai a chiedere documentazione che ancora oggi non ho ricevuto ed interventi di monitoraggio costanti, però purtroppo alla richiesta è seguito più celermente l’evento di crollo (e solo successivamente il monitoraggio), che per fortuna non ha coinvolto nessuno perché avvenuto nella notte”.

Evitabile?
“I genitori – aggiunge Ficara – chiedono rassicurazioni e monitoraggi costanti, sicurezza dei luoghi in cui lasciano i propri figli. Gli eventi atmosferici che interessano il nostro territorio sono oramai anomali e le strutture che occupano i nostri ragazzi, gli insegnati ed il personale non docente, vetusti. L’ex assessore Patrizia Casella, qualche mese addietro ha presentato agli uffici dell’Asp di Siracusa una denuncia di problematicità dei plessi scolastici di via della Madonna e via Nazionale, sono seguiti vari colloqui telefonici con il tecnico del comune, e prima dell’inizio dell’anno scolastico avevamo avuto rassicurazioni circa la realizzazione dei lavori nel plesso di via Nazionale. Diverse le circostanze invece per via della Madonna che necessita della presentazione di un vero e proprio progetto, che anche se pronto non risulta fattibile nell’immediato”.

E nel frattempo, come ci si comporta?
“Oggi – conclude Ficara – chiediamo che il Comune di Siracusa, sottoscriva dopo eventuali verifiche che i plessi sono sicuri o altrimenti che vengano interdetti alla fruizione degli studenti e dei lavoratori. Il mio auspicio e quello della comunità di Cassibile Fontane Bianche è quello di poter ritornare ad occupare senza preoccupazioni gli ambienti scolastici”.

**SI POSSONO PREVEDERE LE COSE SOLO DOPO CHE SONO ACCADUTE?**

Informazioni su Morena Zingales 2354 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*