Siracusa, Consiglio comunale si ritorna in aula alle ore 19

Torna in aula alle 19 il Consiglio comunale in seconda convocazione dopo che ieri, al momento della votazione della delibera di declaratoria delle vie Teti, Eumenidi e delle Muse, ricadenti a Cassibile, come “strade comunali soggette a pubblico transito”, è caduto il numero legale.

Ad illustrare la delibera, che riguarda le uniche arterie che collegano Cassibile con Fontane Bianche, era stato l’ingegnere capo Natale Borgione. Unico intervento quello del consigliere Giuseppe Casella che aveva invitato l’Amministrazione ad ottenere dall’Anas la cessione di via Nazionale, nell’ambito di una più complessiva attività di miglioramento della viabilità di Cassibile.

Tra i punti approvati la modifica del Regolamento comunale di contabilità nella parte riguardante i debiti fuori bilancio, in particolare il comma 2 dell’articolo 45 che prevedeva misure adeguate per il loro riconoscimento in tempi rapidi, al fine di evitare danni connessi ad eventuali ritardi. Questo a seguito dei rilievi della Corte dei Conti che, come ha relazionato in aula il Ragioniere capo Giorgio Giannì, con sua deliberazione ha ritenuto la norma regolamentare del Comune non in linea con la normativa e gli orientamenti espressi in numerose sentenze.

Tra le conseguenze che ne derivano l’indicazione al Consiglio comunle a procedere senza indugio a riconoscere i debiti da sentenza, a pena di responsabilità per il maturare di accessori di legge a carico del Comune. Su richiesta del consigliere Burti, Giannì ha impegnato gli uffici all’immediata trasmissione al Consiglio di tutta la documentazione riguardante le future sentenze di riconoscimento di debiti fuori bilancio. Il punto è stato approvato all’unanimità.

Informazioni su Morena Zingales 2318 Articoli
Giornalista pubblicista