Coronavirus, Paolo Rosa si laurea a distanza al politecnico di Milano

di Morena Zingales
Giacca e cravatta blu, vestito elegante come se davanti a lui ci fosse realmente la commissione di laurea. È così il cassibilese Paolo Rosa si è laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano. In realtà davanti a lui c’era un pc portatile e al di là dello schermo la commissione di laurea che lo proclamava dottore a distanza, tramite skype. Il collegamento in conference call, insieme ad altri studenti, è stato effettuato tramite il sistema di Microsoft Teams.

Una laurea a distanza: Tutto questo è dovuto alle norme imposte dal governo centrale in seguito alle conseguenze causate dalla diffusione del nuovo virus Covid-19, meglio conosciuto come coronavirus. Negli Atenei e, quindi, anche nelle scuole di tutta Italia sono state sospese le attività didattiche per gli studenti. E’ così molte attività come le tesi di laurea, già programmate da tempo, sono avvenute via web.

Il Coronavirus fa laureare a distanza e a Milano, al politecnico, per Paolo e molti altri neolaureandi la proclamazione è avvenuta telematicamente. Dalla sua casa, all’interno della cucina – come detto – in giacca e cravatta, un nuovo dottore in ingegneria meccanica, il 5 marzo 2020, poco prima delle ore 10, è stato proclamato.

Il covid-19 ha imposto modifiche ad alcune cose della nostra vita. Ha costretto ad adottare nuove regole, come la laurea a distanza. Non è escluso che ciò potrà essere sperimentato anche in futuro. Nella speranza che questa emergenza possa presto finire, facciamo i migliori auguri al neo dottore per il traguardo raggiunto.

Informazioni su Morena Zingales 2280 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*