Genitori hanno paura a mandare i figli a scuola e scrivono lettera a sindaco

Maltempo Siracusa, lunedì riaprono tutte le altre scuole rimaste chiuse
Foto da Pixabay by Wokandapix

Genitori hanno paura a mandare i figli a scuola e scrivono lettera a sindaco

Riceviamo e pubblichiamo

Comunicato dei genitori “sicurezza della scuola di via Nazionale, interessata dal crollo dell’intonaco”

I recenti accadimenti che giorno 19/11/2020 hanno interessato il plesso di via Nazionale a Cassibile riportano purtroppo l’attenzione di noi genitori degli studenti di quella struttura, sull’annosa questione della sicurezza dell’edificio scolastico nella sua interezza, è per questo motivo che Vi scriviamo, con l’auspicio di rendere pubbliche le nostre preoccupazioni così da sensibilizzare l’Ente ad eseguire i controlli necessari sull’intero edificio.

Noi genitori dell’Istituto “G. Falcone e P. Borsellino” rivolgiamo un accorato appello al sig. Sindaco Francesco Italia ed al suo Assessore alle opere pubbliche sig. Pierpaolo Coppa che nelle ore scorse è intervenuto sugli organi di stampa locali.

L’edificio di Via Nazionale che è stato interessato in anni recenti da diversi episodi di crolli di intonaci provenienti da solai, dovuti presumibilmente ad infiltrazioni di acqua piovana, ci preoccupano seriamente. Vero è che il primo piano è stato interdetto a causa dell’episodio in premessa, altrettanto vero è che i nostri figli, che invece sono allocati a piano terra sono stati chiamati a rientrare, tuttavia moltissime sono state le assenze questa mattina marcate dalla paura di mandare i nostri figli ad occupare aule delle quali non siamo a conoscenza dello stato di integrità.

Nelle dichiarazioni dell’assessore Coppa si legge: “Perché è successo? Quanto accaduto è grave: o si è intervenuti male o non era un problema visibile (…)”. A questo proposito, conveniamo che quanto accaduto sia gravissimo, e ci chiediamo: esistono problemi non visibili che sarebbe il caso di verificare urgentemente o il piano terra è sicuro e fruibile? I lavori eseguiti a piano terra, androne compreso, sono stati fatti bene o c’è la remota possibilità che anche lì si sia intervenuti male? Non chiediamo altro che certezze, rassicurazioni, è nostro interesse portare i nostri figli a scuola, vorremmo lasciarli in un luogo sicuro.

Non possono passare nel silenzio le possibili condizioni di pericolo per l’incolumità dei nostri figli che lunedì sono stati chiamati a far rientro a scuola.

Sindaco, diceva che la scuola ed i suoi studenti sarebbe stati al primo posto nell’agenda delle priorità della Città, solo lei può darci sicurezze e toglierci perplessità. Il pian terreno dell’edificio è sicuro?

I genitori

Informazioni su Morena Zingales 2338 Articoli
Giornalista pubblicista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*