Priolo Gargallo: Prima seduta consiliare del secondo mandato Rizza

Consiglio comunale 09-07(cassibile.com) PRIOLO GARGALLO – Si è tenuta ieri sera, 9 luglio 2013, la prima adunanza del Consiglio comunale neo eletto, guidato nella sua fase preliminare da Alessandro Biamonte, consigliere che, alle scorse elezioni amministrative, ha ottenuto il maggior numero di preferenze, 275 in totale. L’aula consiliare “Concetto Catanzaro”, allestita per le grandi occasioni, ha accolto un numero considerevole di cittadini, che ha assistito con interesse al giuramento dei venti consiglieri recentemente eletti: Giuseppina Valenti, Amerigo Sullo, Yuri Buonafede, Beniamino Scarinci, Francesca Marsala, Giovanni Parisi, Giovanni Tutino, Maria Grazia Catalano, Patrizia Arangio, Sebastiano Boscarino, Pietro Carucci, Marianna Tripi, Carmelo Fazzina, Massimo Giannetto, Alessandro Biamonte, Orazio Valenti, Giuseppe Fiducia, Rosalia La Duca, Maurizio Lombardo e Daniela Tringali.

Il sindaco Antonello Rizza, dopo aver effettuato il proprio giuramento, secondo quanto previsto dal protocollo istituzionale, ha presentato alla cittadinanza la nuova Giunta municipale, quest’anno ridotta a cinque unità, sulla scorta di quanto stabilito dalle nuove normative in materia di contenimento dei costi delle spese degli Enti locali. Oltre al sopracitato primo cittadino, essa comprende: Salvatore Campione detto Luca, vicesindaco nonché assessore al Territorio e all’Ambiente, all’Ecologia, al Commercio e all’Artigianato; Paola Catanzaro, assessore allo Sport, al Turismo, allo Spettacolo e alle Pari opportunità; Fabio Castrogiovanni, assessore all’Urbanistica, allo Sviluppo economico, alle Attività produttive, ai Lavori pubblici e alla Riqualificazione urbana; Dania Delfino, assessore ai Beni culturali, alla Pubblica istruzione, alla Biblioteca e alle Politiche del lavoro. Una Giunta comunale che vanta una media d’età bassa e presenta al suo interno anche due quote rosa su cinque componenti.
“Per chi come me da ormai quindici anni fa politica – ha evidenziato il sindaco Antonello Rizza – è importante vedere, per la prima volta, in un Consiglio comunale un’adeguata presenza femminile, sinonimo di garanzia per il futuro della nostra società. Dopo la recente tornata elettorale, ho già fatto ripartire a pieno regime la macchina amministrativa, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la vivibilità di Priolo.

Sono certo che potrò contare sul supporto collegiale di questo rinnovato Consiglio comunale, attraverso un coinvolgimento che dia la possibilità anche a coloro i quali non hanno vinto le elezioni di partecipare ai meccanismi di natura democratica. Per il sottoscritto la politica deve essere vissuta tramite una completa partecipazione delle parti in causa, le quali si confrontano in ragione delle convergenze e delle divergenze, perseguendo comunque un unico obiettivo: la crescita del nostro paese”. Così come avviene alla prima adunanza, il Civico consesso ha anche votato, a scrutinio segreto, la carica di presidente del Consiglio comunale, la quale è stata conferita, quasi in forma plebiscitaria, a Beniamino Scarinci, consigliere che, alle scorse amministrative, ha ottenuto 188 preferenze, militando nella lista civica maggiormente votata dalla cittadinanza, “Rinascita priolese”, la quale ha conquistato ben quattro seggi in aula. La vicepresidenza del Consiglio comunale è invece andata a Maria Grazia Catalano che, con 145 preferenze elettorali, ha meritato un seggio in aula consiliare, insieme ad altri due esponenti del movimento civico “Priolo Città Futura”.

“Credo sia superfluo ammettere – ha dichiarato il neo presidente del Consiglio comunale, Beniamino Scarinci – che questo sia per me un grande momento di emozione e felicità. Essere chiamato a ricoprire un incarico di tale importanza istituzionale mi lusinga molto e, al contempo, mi porta ad assumere, con orgoglio e spirito di servizio, le responsabilità che ne derivano. Ringrazio i consiglieri comunali che, con il loro voto, hanno espresso fiducia nei miei confronti e quelli che, con estrema trasparenza e per ovvie ragioni di parte, non lo hanno potuto fare. Il ringraziamento più grande, però, lo rivolgo ai cittadini priolesi, che alle scorse elezioni amministrative hanno espresso, inequivocabilmente, il desiderio di essere governati, per i prossimi cinque anni, da Antonello Rizza e dalla sua coalizione, della quale mi pregio di far parte”.
Beniamino Scarinci prende il posto del presidente del Consiglio comunale uscente, Orazio Valenti, il quale ha conseguito il primato storico per il Comune di Priolo Gargallo di mantenere tale importante incarico per un decennio. L’ex presidente continuerà, comunque, a svolgere il suo ruolo di consigliere comunale, in quanto figura quale primo degli eletti nella lista civica “Progresso priolese”, in virtù delle 241 preferenze ottenute alle scorse elezioni.

“Mi ritengo fortunato e onorato – ha affermato l’ex presidente del Consiglio comunale, Orazio Valenti – di aver ricoperto tale importante incarico istituzionale per dieci anni, ciò non era mai accaduto nel Consiglio comunale priolese. Ringrazio, pertanto, i consiglieri comunali che si sono succeduti in questi anni, per avermi costantemente rinnovato la loro fiducia, e il sindaco Rizza, insieme al quale ho sempre cercato di garantire, nei cinque anni della sua prima legislatura, il bene di Priolo e dei priolesi. Auguro ai nuovi assessori e all’intero Consiglio comunale un buon lavoro, con la speranza che tutti gli obiettivi che l’attuale Amministrazione comunale si è fissata siano presto conseguiti”.

Informazioni su Morena Zingales 2300 Articoli
Giornalista pubblicista