Ruba bancomat a Cassibile, fa acquisti, ma l’estratto conto lo incastra…

Una brillante attività svolta da carabinieri di Cassibile, guidati dal Maresciallo Corrado Lupo, si è conclusa “solo” con una misura cautelare nei confronti di un cassibilese (M.R. le sue iniziali).

Il cittadino, si apprende da fonti ufficiose, nel mese di gennaio scorso avrebbe rubato un bancomat conservato, insieme a dei documenti, dentro una valigetta 24 ore. Il tutto si trovava all’interno di un’automobile. M.R. avrebbe utilizzato questo mezzo di pagamento per fare alcuni prelievi in due diversi sportelli bancomat e la spesa in un negozio.

La vittima, un commerciante di Fontane Bianche, si sarebbe accorto del furto solo quando la sua banca gli avrebbe comunicato delle anomalie nel conto corrente collegato alla carta.

Ignaro di tutto questo e convinto di non aver mai effettuato acquisti con il bancomat, una volta capito che gli avevano rubato la carta, si sarebbe recato dai carabinieri di Cassibile per fare una denuncia contro ignoti.

Scattano le indagini. I carabinieri di Cassibile, seguendo le indicazioni scritte nell’estratto conto bancario avrebbero acquisito i filmati, sia delle banche dove erano stati fatti i prelievi, sia del negozio dove M.R. avrebbe fatto la spesa.

Dalle immagini di videosorveglianza sarebbero riusciti ad individuare il responsabile del furto, appunto M.R., che avrebbe prelevato più di una volta la cifra di 250 euro e speso in quel negozio un centinaio di euro.

La vicenda, dopo mesi di controlli e indagini, alla fine si è conclusa solo con l’emissione della misura cautelare con l’obbligo di dimora nel comune di Siracusa a carico di M.R e il vincolo di firma giornaliero, presso il comando dei carabinieri di Cassibile.

Informazioni su Morena Zingales 2294 Articoli
Giornalista pubblicista