Siracusa, intitolazione strada a Carmelo Zaccarello, vittima della mafia

SIRACUSA – Il sindaco, Giancarlo Garozzo, e la Giunta comunale presenzieranno, lunedì 27 gennaio alle 10, alla cerimonia di intitolazione di una strada di Cassibile a “Carmelo Zaccarello, vittima della mafia”.

La nuova strada è la prima traversa a destra della via Calisto Calcagno. Carmelo Zaccarello, che insieme al padre gestiva il bar Moka, in via Roma, venne ucciso la sera del 10 novembre 1988 nel corso di un conflitto a fuoco tra bande rivali durante la guerra di mafia che insanguinò la città per diversi anni.

Era stata la sezione di Siracusa dell’associazione “Natura sicula” ad avviare la raccolta di firme per la petizione con la quale veniva chiesta al Sindaco di intitolargli una strada cittadina. Dopo l’iter burocratico, lunedì si terrà la cerimonia ufficiale.

“L’Associazione Natura Sicula aderì all’Appello Pro Carmelo Zaccarello, lanciato il 7 novembre 2009, dal settimanale Il Ponte”. Spiega in un commento al nostro giornale, Domenico Di Stefano, il promotore dell’iniziativa. L’iniziativa, spiega Di Stefano, è stata promossa dopo essere stata concordata con la Famiglia Zaccarello. L’Associazione Natura Sicula ha contribuito con oltre 100 cento firme, per un totale di 1200 nell’arco di un mese. All’iniziativa – dice il promotore –  notevole è stato il contributo del Liceo ‘Einaudi’ e del Liceo ‘Gargallo’, dell’Associazione ‘Le Formiche’ e di molti singoli cittadini. Tra le adesioni  – conclude Domenico Di Stefano – cito quella dell’allora Presidente del Consiglio Comunale, Edy Bandiera, e dell’allora Presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico, del “Presidio di Legalità Carmelo Zaccarello” di Vercelli e di Libera di Vercelli”.

1 Commento

  1. L’Associazione Natura Sicula aderì all’ APPELLO PRO CARMELO ZACCARELLO lanciato il 7 novembre 2009 dal settimanale IL PONTE. L’iniziativa è stata promossa dallo scrivente dopo essere stata concordata con la Famiglia Zaccarello. L’Associazione Natura Sicula ha contribuito con oltre cento firme — Sulle oltre 1200 firme raccolte notevole è stato il contributo del Liceo ‘Einaudi’ e del Liceo ‘Gargallo’, dell’Associazione ‘Le Formiche’, di molti singoli cittadini. Tra le adesioni cito quella dell’allora Presidente del Consiglio Comunale, Edy Bandiera e dell’allora Presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico, del “Presidio di Legalità Carmelo Zaccarello” di Vercelli e di Libera di Vercelli.

I commenti sono bloccati.